Blog

Da tempo indeterminato a Freelance: come è cambiata la mia vita.

Da tempo indeterminato a freelance

Non sono mai stato una persona che ama uniformarsi alla massa: se gli altri vanno a destra io, da sempre, vado a sinistra. Non dico che le mie scelte siano sempre state facili, tutt’altro, il più delle volte mi sono complicato la vita ma, con il senno di poi, ne è sempre valsa la pena.

Anche nelle decisioni lavorative ho sempre seguito il mio istinto e le mie passioni: son stati proprio questi due elementi che, in un periodo in cui il posto fisso è un miraggio illusorio per molti, io, dopo 4 anni di onorata carriera in una agenzia di comunicazione, ho deciso di mollare tutto. Sì, mi sono licenziato e ho deciso di cominciare una nuova avventura diventando il titolare di me stesso, un freelance.

Le valutazioni che hanno portato a questo drastico e radicale cambio di vita sono state tantissime e per giorni e giorni hanno completamente occupato e scombussolato la mia mente.
Le reazioni di chi mi conosce e mi vuole bene hanno contribuito a confondermi ancora di più.
Se da un lato trovavo sostenitori, fans della mia idea, dall’altro mi imbattevo negli sguardi increduli e stupiti di chi pensava stessi facendo una pazzia. Avevo un buon lavoro, un buon stipendio, la stabilità economica che bramano tantissimi giovani della mia età.

All’inizio mi sembrava il lavoro perfetto per me: lavoravo in ambito web, curando ogni aspetto di questo mondo, dall’ottimizzazione SEO per il web social marketing alla realizzazione di software e siti internet. Tutto questo e molto altro è ciò che ha sempre affascinato le mie fantasie. Ho avuto la possibilità di confrontarmi con esperti di settore come me, da cui ho imparato tantissimo di quello che so. Tutto vero. Ma non avevo più stimoli e motivazioni per continuare a fare una vita che non è quella che ho sempre sognato, fin da quando ero un bambino.

Sono sempre stato una persona ottimista, pienamente consapevole delle mie capacità. Non ho mai avuto paura di buttarmi alle spalle tutto per iniziare da zero, se pensavo che potesse valere la pena. Mi sono laureato a Catania in informatica, ho proseguito gli studi a Bologna e poi alla Reykjavik University. Mi definisco un creativo, un visionario, ma credo fermamente in me stesso e nelle mie idee e sono convinto che non esista nessun altro al mondo che possa credere in quello che sono, più di quanto lo faccio io.

Sono giovane, non so stare fermo e la mia mente è una fucina di idee in continua evoluzione. Le esperienze professionali che ho avuto fino a questo momento mi hanno permesso di costruirmi un bagaglio di conoscenza notevole nel mio settore: perché non avrei dovuto inseguire il mio sogno di una carriera da freelance? Non mi spaventa l’ignoto, so benissimo di non avere orari di lavoro o giorni di festa, che se sto male non posso chiamare in ufficio e chiedere qualche giorno di malattia. Ma io sono felice, ho ripreso in mano la mia vita e decido in autonomia: raddoppio gli sforzi ma triplico le soddisfazioni. In questi anni di lavoro ho messo da parte qualche risparmio e non ho esitato un momento a investire tutto per concretizzare un ideale.

Sono molto testardo: per qualcuno è un pregio, per altri un difetto. Quel che so per certo è che farò di tutto per riuscire in questa nuova avventura, per scalare questa montagna impervia che ho deciso di affrontare in solitaria con la sola forza della mia volontà. Ho un piccolo vantaggio, però: ho accanto una famiglia e degli amici che, anche se mi credono pazzo, mi supportano e mi incoraggiano a non mollare. Mi capita spesso di avere momenti di sconforto, perché non è facile avviare un’attività: i risparmi finiscono più in fretta di quello che si possa pensare, le entrate non sono costanti e non sempre sono all’altezza delle aspettative.

Tuttavia, io sono felice. Sì, nonostante la fatica e le difficoltà della nuova vita da freelance, posso dire a pieni polmoni di essere finalmente felice. Ho l’entusiasmo e la forza della mia giovane età, una pluriennale esperienza alle spalle che mi permette di muovermi con cognizione di causa in mezzo alle difficoltà, ho ripreso possesso della mia vita, perché non dovrei essere felice?

Sono Danilo Vaccalluzzo, vivo e lavoro a Bologna dove mi occupo principalmente di realizzazione siti web, web marketing, SEO Strategies, per privati ed aziende.

danilotrix – who has written posts on Realizzazione siti web, software gestionali, SEO.


Categories

Valentina Turchetti
Ciao Danilo, un bellissimo post che ho letto tutto d'un fiato! Mi ci ritrovo in molti punti e capisco la scelta del mollate tutto e iniziare da capo. Grandi soddisfazioni! ;-)
danilotrix
Grazie Vale, è un piacere leggere questo tuo commento. :-)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *